A- A A+

La destra norvegese: fuori dal Paese bulgari, francesi e rom

Un fortino all’interno del quale regnino ordine e legalita’ e siano tenuti fuori mendicanti e criminali, in modo da preservare la ricchezza e il benessere dei suoi cinque milioni di abitanti: e’ quanto si augura diventi la Norvegia il deputato Per Sandberg – esponente della destra populista noto per le sue posizioni anti immigrazione – che ha lanciato sul web le sue proposte e stilato una lista di gruppi ‘indesiderabili’. Per il rubicondo 53/enne, la Norvegia dovrebbe essere off limits per francesi, bulgari e rom. Inserendosi con forza nel dibattito che da tempo nel paese scandinavo si concentra sul tema della mendicita’, Sandberg propone che ”la polizia possa, sulla base di una disposizione legislativa gia’ esistente, fermare alle frontiere gruppi organizzati di rom, bulgari e francesi perche’ per esperienza si sa che queste persone portano disturbo all’ordine pubblico ed e’ provato che un buon numero di essi si dedica ad attivita’ criminali”. Gli appartenenti alle tre nazionalita’ sono quindi da decretare ”indesiderabili” e da tenere alla lontana dai confini norvegesi.

Per il momento le cancellerie a Parigi e Sofia – e dei portavoce dei gruppi rom in Europa – hanno mantenuto il silenzio, quasi a sottolineare come uscite di questo genere non meritino nemmeno un comunicato. Il problema e’ che Sandberg non e’ un qualunque cittadino, o un oscuro blogger ancorche’ opinionista: l’uomo e’ deputato del Partito del Progresso, formazione saldamente anti-immigrazione e prima forza di opposizione in Parlamento, dove egli presiede la Commissione giustizia. Un partito che, secondo gli ultimi sondaggi, potrebbe aspirare ad entrare in un governo di coalizione se il Partito conservatore vincesse le legislative di settembre. Inoltre Sandberg non e’ nuovo a prese di posizione di netto contrasto ai flussi migratori: gia’ anni fa, nel 1999, aveva proposto di cacciare dal paese i genitori di ragazzi che avessero commesso reati, e nel 2002 aveva chiesto uno stop definitivo all’immigrazione proveniente da paesi non Schengen. Nel 2003 era stata la volta del cartellino elettronico per i richiedenti asilo in attesa di essere riconosciuti tali.

Per Sandberg tutti coloro che cercano di entrare in Norvegia e appartengono ai suddetti gruppi sono dediti a mendicare e a commettere reati: nel Paese scandinavo un parlamentare come il populista vice presidente del Partito del Progresso, sembra incarnare tutta l’insofferenza e il razzismo di cui la Norvegia profonda e’ capace. Nella terza citta’ del paese, Trondheim, ad esempio, e’ gia’ obbligatorio per mendicanti e senza fissa dimora dichiararsi presso la polizia. Sandberg anche questa volta non ha smentito la sua visione del mondo e non sembra una scusante il fatto che per i media norvegesi inizialmente avesse inserito nella sua proposta solo i rom, e che poi, inseguendo un malinteso senso del politically correct, abbia aggiunto anche (chissa’ perche’) i bulgari e i francesi.

Fonte: http://www.lindipendenza.com/la-destra-norvegese-fuori-dal-paese-bulgari-francesi-e-rom/ 05.05.2013

COMPARTILHE
NOTÍCIAS

Indian women being sold in Gulf States like products in a retail shop, says Andhra Pradesh minister

COMPARTILHE

 Women from Andhra Pradesh and Telangana are being “sold like products in a retail shop” in Gulf countries, Andhra Pradesh minister for the welfare of NRIs, Palle Raghunatha Reddy, said. “Women are being sold to the tune of Rs 4 lakh in Saudi Arabia and between Rs 1 lakh and Rs 2 lakh in Bahrain, United Arab Emirates and Kuwait,” the minister wrote in a letter to External Affairs Minister Sushma Swaraj. 

Leia mais...

Aulas de alfabetização abrem portas para mulheres sírias no Líbano

COMPARTILHE

 Diante de um quadro branco, Fatima Al Obeid escreve a letra “b” em árabe Ela chama uma aluna para escrever a palavra “beit”, que significa “casa” – também em árabe.

Leia mais...
BIBLIOTECA

biblioteca

O CSEM possui uma biblioteca especializada em migrações abrangendo em seu acervo aproximadamente 3 mil livros, periódicos e revistas científicas de vários países. 

Para consultar nossa biblioteca online visite o site da biblioteca e pesquise em nosso acervo.Horário de funcionamento: segunda a sexta-feira, das 9h às 17h


Centro Scalabriniano de Estudos Migratórios - CSEM
SRTV/N Edificio Brasília Radio Center
Conj. P - Qd. 702 - Sobrelojas 01/02
CEP: 70719-900 - Brasília - DF / Brasil
Tel/Fax: +55 (61) 3327 0669
O endereço de e-mail address está sendo protegido de spambots. Você precisa ativar o JavaScript enabled para vê-lo.

twitter   facebook