A- A A+

Cittadinanza. Saviano: "Ius soli per costruire una nuova Italia"


L’appello dello scrittore: “L’Italia sta rinunciando a un milione di giovani. Il governo dia prorità ai nuovi diritti”

Roma – 29 agosto 2014 - “L’Italia sta rinunciando a più di un milione di giovani nati in Italia, che parlano italiano, che studiano nelle scuole e università italiane che si curano negli ospedali italiani che lavorano in Italia ma che non hanno la cittadinanza. Sono talenti per il Paese, se perdiamo questi cittadini, perdiamo un valore aggiunto morale ed economico”.

Roberto Saviano torna a invocare una riforma della cittadinanza per le seconde generazioni. “È dai nuovi diritti – scrive su l’Espresso - che è possibile costruire una nuova Italia, questo il governo lo sa? Si può temporeggiare ascoltando la peggiore conservazione che dichiara “abbiamo ben altri problemi da risolvere prima"?. Falso. I diritti immettono nel circuito democratico energie nuove e possibilità oggi sconosciute”.

“La presenza migrante in Italia è stata pagata spesso con il sangue e con un lavoro disumano e continuo” ricorda lo scrittore, secondo il quale “il diritto allo ius soli è stato conquistato da queste persone, dal lavoro e dalla resistenza”.

Quindi l’appello: “Questo governo deve concepire la priorità dei nuovi diritti, come unica strada per costruire un nuovo Paese. Non esiste altra scelta. Le celebrazioni, le dichiarazioni antirazziste, gli infiniti dibattiti inizieranno ad esser considerati credibili e autorevoli solo quando il primo passo dello ius soli si realizzerà”.

Un primo passo, conclude Saviano, “per iniziare ad immaginarsi una democrazia salvata dagli immigrati. Nuove energie, nuove forze, nuove culture, nuove sinergie”.

Fonte: http://www.stranieriinitalia.it/attualita-cittadinanza._saviano_ius_soli_per_costruire_una_nuova_italia_19112.html 01.09.2014

COMPARTILHE
NOTÍCIAS

Estados Unidos deportam os primeiros cubanos depois do fim da política dos ‘pés secos, pés molhados’

COMPARTILHE

Estados Unidos deportam os primeiros cubanos depois do fim da política dos ‘pés secos, pés molhados’

 

Leia mais...

Vaticano abre igrejas no Iraque aos refugiados

COMPARTILHE

 O prefeito da Congregação para as Igrejas Orientais, cardeal Leonardo Sandri, manifestou nesta sexta-feira sua "profunda preocupação" com o avanço dos jihadistas no Iraque, e anunciou que as estruturas da Igreja Católica no país estão abertas a todos os refugiados.

Leia mais...
BIBLIOTECA

biblioteca

O CSEM possui uma biblioteca especializada em migrações abrangendo em seu acervo aproximadamente 3 mil livros, periódicos e revistas científicas de vários países. 

Para consultar nossa biblioteca online visite o site da biblioteca e pesquise em nosso acervo.Horário de funcionamento: segunda a sexta-feira, das 9h às 17h


Centro Scalabriniano de Estudos Migratórios - CSEM
SRTV/N Edificio Brasília Radio Center
Conj. P - Qd. 702 - Sobrelojas 01/02
CEP: 70719-900 - Brasília - DF / Brasil
Tel/Fax: +55 (61) 3327 0669
O endereço de e-mail address está sendo protegido de spambots. Você precisa ativar o JavaScript enabled para vê-lo.

twitter   facebook