A- A A+

Ue: Eurobarometro, immigrazione e terrorismo preoccupano gli europei. In Italia accento sulla disoccupazione

Immigrazione e terrorismo hanno superato, nel livello di preoccupazioni dei cittadini europei, temi quali la crisi economica, la disoccupazione e lo stato delle finanze pubbliche del proprie Paese. Le due più recenti emergenze continentali sono fotografate dall’ultima indagine di Eurobarometro (Indagine autunno 2015), pubblicata in occasione delle festività di fine anno. Secondo l’istituto demoscopico della Commissione, “in Europa continua a migliorare la percezione della situazione economica: oltre il 40% degli intervistati afferma che la situazione nazionale è buona, il 2% in più rispetto alla rilevazione della primavera”. Il dato varia però molto da Paese a Paese e “in Italia la percezione positiva è condivisa solo dal 14% del campione”. Secondo i cittadini europei l’immigrazione è invece “il più importante tra i problemi che l’Ue deve affrontare in questo momento”: è indicata al primo posto in tutti i Paesi a eccezione del Portogallo. A questo proposito, “il 68% degli intervistati si dichiara a favore di una politica europea comune sulla migrazione”. Se si volge l’attenzione ai dati nazionali, però, “gli italiani ritengono che il problema più grave per il loro Paese sia la disoccupazione”.

“Malgrado le preoccupazioni per l’immigrazione – afferma una nota che accompagna i dati di Eurobarometro – gli europei continuano a essere favorevoli alla libera circolazione delle persone, dimostrando che l’opinione pubblica comprende le differenze tra migrazione e libera circolazione”. L’inchiesta mostra inoltre che, dopo gli attacchi di Parigi, “il terrorismo è considerato con crescente preoccupazione”, e dunque si riflette sulla richiesta di maggior sicurezza. Il dato sulla fiducia nella istituzioni comunitarie rimane pressoché stabile: il 37% degli europei ha un’immagine positiva delle istituzioni Ue (-4% rispetto alla precedente indagine svolta in primavera), il 23% ne ha una visione negativa (+4%), mentre il 38% ne ha un’immagine neutra (il 2% non risponde). In Italia il dato è uguale alla media europea.

Fonte:agensir.it 281.2.2015

COMPARTILHE
NOTÍCIAS

Baby blues. Particolarmente a rischio le neomamme immigrate

COMPARTILHE

Senza una rete di supporto, alle prese con difficoltà economiche, sociali e culturali, le donne straniere sono spesso vittime della depressione in gravidanza e dopo il parto. L’allarme degli esperti

Leia mais...

Argentina Looks to Tighten Border Controls, Turn Away Immigrants with Criminal Records

COMPARTILHE

The Argentine government is preparing to tighten its immigration policy to prevent people from entering with forged documents, and anyone with a criminal record.

Leia mais...
BIBLIOTECA

biblioteca

O CSEM possui uma biblioteca especializada em migrações abrangendo em seu acervo aproximadamente 3 mil livros, periódicos e revistas científicas de vários países. 

Para consultar nossa biblioteca online visite o site da biblioteca e pesquise em nosso acervo.Horário de funcionamento: segunda a sexta-feira, das 9h às 17h


Centro Scalabriniano de Estudos Migratórios - CSEM
SRTV/N Edificio Brasília Radio Center
Conj. P - Qd. 702 - Sobrelojas 01/02
CEP: 70719-900 - Brasília - DF / Brasil
Tel/Fax: +55 (61) 3327 0669
O endereço de e-mail address está sendo protegido de spambots. Você precisa ativar o JavaScript enabled para vê-lo.

twitter   facebook