A- A A+

Boeri: Chiudendo le frontiere "rischiamo di distruggere il nostro sistema di protezione sociale"

Roma – “Non abbiamo bisogno di chiudere le frontiere. Al contrario, è proprio chiudendo le frontiere che rischiamo di distruggere il nostro sistema di  protezione sociale. Siamo consapevoli del fatto che l’integrazione degli immigrati  che arrivano da noi è un processo che richiede del tempo e comporta dei costi e che il problema dell’integrazione dei rifugiati è per molti aspetti ancora più complesso”. A dirlo questa mattina il Presidente dell’Inps, Tito Boeri nella relazione in occasione della presentazione del Rapporto annuale. Chiudendo le frontiere "rischiamo di distruggere il nostro sistema di protezione sociale"ha detto Boeri  sottolineando che "una classe dirigente all’altezza deve avere il coraggio di dire la verità agli italiani: abbiamo bisogno di un numero crescente di immigrati per tenere in piedi il nostro sistema di protezione sociale”. L’Inps ha eseguito una simulazione dell’evoluzione da qui al 2040 della spesa sociale e delle entrate contributive nel caso in cui i flussi di entrata di contribuenti extra-comunitari dovessero azzerarsi: nei prossimi 22 anni avremmo 73 miliardi in meno di entrate contributive e 35 miliardi in meno di prestazioni sociali destinate a immigrati, con un saldo netto negativo di 38 miliardi per le casse dell’Inps. Insomma, una manovrina in più da fare ogni anno per tenere i conti sotto controllo”.

Gli immigrati che arrivano in Italia sono sempre più giovani e rappresentano 150mila contribuenti in più ogni anno; molti - spiega Boeri - lasciano il nostro Paese prima di maturare i requisiti per la pensione e ci regalano i loro contributi: “Nostre stime prudenziali sono ad oggi di circa un punto di Pil”. “Abbiamo perciò bisogno di più immigrati - è  la conclusione di Boeri - Impedire loro di avere un permesso di soggiorno quando sono in Italia è la strada sbagliata perché li costringe al lavoro nero e li spinge nelle mani della criminalità”.

Fonte: Migrantes online

COMPARTILHE
NOTÍCIAS

Tráfico de pessoas dá milhões a criminosos

COMPARTILHE

 As duas principais rotas de tráfico de migrantes para a Europa e América do Norte gera cerca de sete mil milhões de dólares por ano para essas redes de contrabando, segundo uma estimativa divulgada pelas Nações Unidas.

Leia mais...

Migrazioni Migranti: tra porti d'approdo, bandiere delle navi e ipocrisia europea

COMPARTILHE

Cosa c'è dietro le nuove proposte shock di non fare attraccare chi non batte bandiera Ue e di portare le persone a Barcellona o Marsiglia. Parlano le voci in prima linea: "basta ipocrisie, si salvino vite o si getti la maschera", denuncia il candidato al Nobel Mussie Zerai, mentre Regina Catrambone del Moas rilancia "l'unica azione per svuotare i barconi: i corridoi umanitari"

Leia mais...
BIBLIOTECA

biblioteca

O CSEM possui uma biblioteca especializada em migrações abrangendo em seu acervo aproximadamente 3 mil livros, periódicos e revistas científicas de vários países. 

Para consultar nossa biblioteca online visite o site da biblioteca e pesquise em nosso acervo.Horário de funcionamento: segunda a sexta-feira, das 9h às 17h


Centro Scalabriniano de Estudos Migratórios - CSEM
SRTV/N Edificio Brasília Radio Center
Conj. P - Qd. 702 - Sobrelojas 01/02
CEP: 70719-900 - Brasília - DF / Brasil
Tel/Fax: +55 (61) 3327 0669
O endereço de e-mail address está sendo protegido de spambots. Você precisa ativar o JavaScript enabled para vê-lo.

twitter   facebook