A- A A+

Migranti, premio alla guida alpina indagata per aver soccorso donna incinta

Il premio "Mediterraneo di pace" è stato assegnato nell’ambito del Mediterraneo Downtown a Prato, dove hanno partecipato circa 3.500 persone in tre giorni

PRATO - Le guide alpine che sul confine montano tra Bardonnecchia e Briançon soccorrono i migranti hanno vinto il premio ‘Mediterraneo di Pace’ promosso nell’ambito del Mediterraneo Downtown di Prato. Una delle guide alpine, Benoit Ducos, proprio nei mesi scorsi, è stato indagato dalle autorità francesi per il reato di favoreggiamento dell’immigrazione clandestina, il tutto dopo aver soccorso una donna migrante incinta che tentava di attraversare il confine tra Italia e Francia sfidando il freddo e la neve.

Il premio è stato assegnato nell’ambito della kermesse promossa da Cospe, Regione Toscana e Comune di Prato si è chiusa ieri, domenica 6 maggio, con più di 3.500 presenze al Mediterraneo Downtown, tra eventi, spettacoli, incontri con le scuole, visite alle mostre. Con un Teatro Politeama stracolmo per il concerto del trio jazz di Paolo Fresu, Omar Sosa e Trilok Gurtu “Mediterraneo Downtown” ha portato a Prato circa 1000 persone, solo il sabato sera, ma dal 3 al 6 maggio il Mediterraneo ha invaso il centro della città con tanti eventi, spettacoli, talk show, mostre con una bella partecipazione di cittadini pratesi e non solo.

La formula di un festival diffuso nei palazzi e nelle piazze del centro ha avuto una risposta all’altezza delle intenzioni: fare una manifestazione popolare, a portata di tutti, non solo di esperti, pur parlando di temi complessi. Ecco alcuni numeri: 90 gli invitati, tra loro ospiti dalla Turchia, Tunisia, Egitto, Francia, Spagna, Libano, Siria e Afghanistan; 4 le mostre fotografiche e multimediali tra Palazzo Pretorio, Il Cassero, l’Ex Chiesa di San Giovanni, 1 phototalk con immagini da Gaza, quattro le presentazioni di libri con gli autori sotto le logge di piazza del Comune nello spazio libreria. Uno spazio aperto al pubblico che, come in un salotto, si è fermato ad ascoltare e riflettere insieme agli autori; 20 i talk show disseminati lungo i 4 giorni della manifestazione per parlare di libertà di stampa, di arte sociale, di graphic journalism, di ambiente, di economia circolare e di finanza etica. Come sempre il Festival ha affrontato il tema delle migrazioni, da diversi punti di vista e con un focus particolare sui minori non accompagnati che, sempre di più, arrivano nel nostro paese. Panel che ha visto una grande presenza di giornalisti e non solo.

Fonte: http://www.redattoresociale.it/Notiziario/Articolo/575772/Migranti-premio-alla-guida-alpina-indagata-per-aver-soccorso-donna-incinta 16.05.2018

COMPARTILHE
NOTÍCIAS

15,000 Somali Refugees Who Had Planned To Resettle In The U.S. Are Stranded

COMPARTILHE

Even if some are admitted to the U.S. this week, many more are suffering from drought and conflict amid Trump’s immigration ban.

Leia mais...

Francesco: «Vergogna, si salvano banche e non migranti»

COMPARTILHE

La denuncia è arrivata durante l’udienza ai movimenti popolari in Vaticano: «È una situazione obbrobriosa, la bancarotta dell’umanità»

Leia mais...
BIBLIOTECA

biblioteca

O CSEM possui uma biblioteca especializada em migrações abrangendo em seu acervo aproximadamente 3 mil livros, periódicos e revistas científicas de vários países. 

Para consultar nossa biblioteca online visite o site da biblioteca e pesquise em nosso acervo.Horário de funcionamento: segunda a sexta-feira, das 9h às 17h


Centro Scalabriniano de Estudos Migratórios - CSEM
SRTV/N Edificio Brasília Radio Center
Conj. P - Qd. 702 - Sobrelojas 01/02
CEP: 70719-900 - Brasília - DF / Brasil
Tel/Fax: +55 (61) 3327 0669
O endereço de e-mail address está sendo protegido de spambots. Você precisa ativar o JavaScript enabled para vê-lo.

twitter   facebook